Video player requires JavaScript enabled. You can download this video here: /content/dam/hmicom/page_assets/research/white_papers/future_of_work/mh_wp_future_of_work.mp4

Il futuro del lavoro

Uno sguardo al futuro

Tre cambiamenti per aiutare le organizzazioni a orientarsi nel futuro post-pandemia

L'effetto livellante di una pandemia globale interessa ogni aspetto della vita: la casa, il lavoro e tutti i contesti intermedi. In Herman Miller, crediamo che un design orientato alla risoluzione dei problemi e incentrato sull'individuo significhi supportare le persone, ovunque si trovino. Una volta che le organizzazioni riconoscono che il lavoro può svolgersi ovunque, l'obiettivo principale diventa quello di individuare modi per supportare al meglio le persone a casa, in ufficio e non solo, con la consapevolezza che i dipendenti possono scegliere uno specifico ambiente per diversi motivi.

Il futuro del lavoro

Il futuro del lavoro: Uno sguardo al futuro

Dalle implicazioni di un modello ibrido alle crescenti aspettative in termini di controllo da parte dell'utente, scopri come possiamo aiutare le organizzazioni a restare al passo con un lavoro in costante evoluzione.

Guarda il video del nostro Vicepresidente di Global Research & Insights, che illustra alcune delle trasformazioni strategiche che le organizzazioni più lungimiranti stanno implementando, per garantire che i loro ambienti possano rimanere al passo con i cambiamenti che stanno rimodellando il futuro del lavoro.

Immagine di copertina del PDF scaricato di Future or Work: report Guardare avanti.

Questo contenuto è disponibile anche come PDF scaricabile, per poter essere consultato facilmente e condiviso con i colleghi.

Scarica il report

Per contestualizzare le nostre ricerche precedenti con le esigenze attuali dei clienti, il team Global Research & Insights ha intrapreso un tour di consultazione virtuale della durata di sei mesi, che ha incluso più di 160 conversazioni con i leader di diversi settori e con aziende immobiliari e di design d'interni. Quasi tutte le organizzazioni con cui ci siamo confrontati stanno rivalutando la loro strategia di gestione dell'ambiente di lavoro per prepararsi al futuro post-pandemia.

Dal nostro punto di vista, questa diffusa apertura verso il cambiamento è davvero entusiasmante. Abbiamo identificato i tre cambiamenti più importanti che gli ambienti di lavoro di tutto il mondo devono perseguire per continuare a essere rilevanti. Quando vorrai esplorare questi nuovi territori, saremo a tua disposizione per aiutarti a ottimizzare una strategia di gestione dell'ambiente di lavoro con prodotti, configurazioni e programmi che permetteranno ai dipendenti di dare il meglio di sé, ovunque scelgano di lavorare.

Collage costituito da 3 immagini su uno sfondo bianco. L’immagine in alto a sinistra è quella di un uomo seduto su una seduta Setu graphite a una postazione di lavoro con una seduta Plex verde sullo sfondo. L’immagine in basso a sinistra mostra delle persone in riunione attorno a un tavolo riunione rettangolare, ad altezza seduta, mentre una donna in piedi disegna su una lavagna. L’immagine a destra è una illustrazione futuristica, dai colori brillanti, che rappresenta uno spazio di lavoro.

CAMBIAMENTO 1

Dall'accettazione forzata al vantaggio strategico

Una strategia ibrida per promuovere l'inclusività e l'equità delle esperienze

La pandemia di COVID-19 ha accelerato alcune tendenze che stavano lentamente germogliando da anni all'interno dell'ambiente di lavoro. Guardando al futuro, la principale tra queste è la consapevolezza che il lavoro distribuito sia destinato a perdurare.

Durante le prime settimane della pandemia, sia le organizzazioni sia i dipendenti hanno dovuto affrontare l'improvviso passaggio al lavoro da remoto. Ma un anno dopo le restrizioni e le chiusure iniziali, i dirigenti d'azienda hanno accettato l'idea che i dipendenti possano continuare a essere produttivi anche fuori dall'ufficio, almeno per una parte della settimana. Una percentuale pari sino al 70% delle organizzazioni prevede che almeno una parte del proprio personale continuerà a lavorare da remoto. 1  Una ricerca condotta dalla Harvard Business School conferma che più dell'81% dei dipendenti ha dichiarato di non riuscire a immaginare di tornare in ufficio cinque giorni alla settimana nello scenario post-COVID. 2 

Sono emersi diversi approcci al lavoro distribuito, dalla "strategia binaria" (in cui le organizzazioni considerano i dipendenti come lavoratori d'ufficio o in remoto) alla "strategia orientata al lavoro da remoto" (in cui lavorare da casa diventa la modalità di lavoro primaria di ogni dipendente). L'approccio in più rapida ascesa – e quello che riteniamo con il potenziale di aiutare gran parte delle organizzazioni a prosperare in questa nuova realtà – è quello in cui la maggior parte dei dipendenti gode di una certa autonomia di scelta tra diverse opzioni, sia all'interno sia all'esterno dell'ufficio, per quanto riguarda il luogo in cui svolgere il proprio lavoro in un determinato giorno.

La cosiddetta "strategia ibrida" offre alle organizzazioni l'opportunità di affrontare in modo olistico i bisogni di una forza lavoro altamente diversificata, con particolare enfasi sull'equità dell'esperienza. Questo vuol dire prendere in considerazione le esigenze dei membri del team che lavorano da remoto e dei colleghi fisicamente presenti in ufficio. Ci sono una miriade di fattori che possono influenzare la produttività e il coinvolgimento di un individuo: qualsiasi aspetto, come lo stile di lavoro, l'ubicazione dei colleghi, le scadenze dei progetti, le condizioni dell'ufficio domestico, le responsabilità familiari e le esigenze fisiche/sensoriali. E questi fattori non sono statici, ma possono cambiare da un giorno all'altro o da una settimana all'altra.

La cosiddetta "strategia ibrida" offre alle organizzazioni l'opportunità di affrontare in modo olistico i bisogni di una forza lavoro altamente diversificata, con particolare enfasi sull'equità dell'esperienza.

Confidando nel fatto che i dipendenti facciano delle scelte basate sulle proprie preferenze e mansioni quotidiane – offrendo loro tutto il supporto necessario, sia che scelgano di recarsi in ufficio sia di lavorare da casa – le organizzazioni possono trasformare l'ufficio in un'ambita destinazione per quelle connessioni sociali e culturali che non possono essere ricreate virtualmente.

Collage costituito da 3 immagini su uno sfondo bianco. L’immagine a destra è una illustrazione futuristica, dai colori brillanti, che rappresenta uno spazio di lavoro. L’immagine in alto a destra mostra un uomo che sta scrivendo su un documento fissato a una superficie adesiva. L’immagine in basso a sinistra mostra delle persone in riunione attorno a un tavolo riunione rettangolare, ad altezza seduta, mentre una donna in piedi disegna su una lavagna.

CAMBIAMENTO 2

Da un investimento sostanziale al vantaggio competitivo

Come riorientare lo spazio d'ufficio intorno a tre attività non supportate altrove

Anche prima della pandemia, gli uffici si sforzavano di sostenere coerentemente i dipendenti e il loro lavoro. Per molte organizzazioni, l'ufficio fisico non riusciva a tenere il passo: era spesso generico e troppo densamente strutturato e si sottovalutava l'importanza del lavoro da remoto. Tuttavia, quando è stata data loro la possibilità di scegliere, molti dipendenti avevano già iniziato a lavorare da casa, da spazi di coworking, da caffè o da altri luoghi. Guardando al futuro, scorgiamo l'opportunità di riorientare l'ufficio in modo che i dipendenti si sentano meno ancorati e maggiormente supportati, mentre le strutture aziendali si concentrano sull'ospitare esperienze di cui siamo stati tutti privati dall'isolamento della pandemia.

Guardando al futuro, scorgiamo l'opportunità di riorientare l'ufficio in modo che i dipendenti si sentano meno ancorati e maggiormente supportati, mentre le strutture aziendali si concentrano sull'ospitare esperienze di cui siamo stati tutti privati dall'isolamento della pandemia.

In che modo le organizzazioni possono rendere gli spazi più accoglienti come destinazioni "on-demand" per i dipendenti a cui è stata data la possibilità di lavorare ovunque desiderino? In base ai dati provenienti dagli oltre 19.000 utenti dello strumento di valutazione ergonomica per il lavoro da casa (WFH) di Herman Miller 3  e da altre fonti, abbiamo identificato tre esperienze fondamentali che l'ufficio può sostenere in modo unico. In Herman Miller, ci concentriamo sull'aiutare i clienti a far evolvere gli ambienti esistenti, con prodotti e configurazioni progettati specificamente in funzione di queste esperienze.

Tre esperienze chiave meglio supportate dall'ufficio

Persone in riunione attorno a un tavolo rotondo ad altezza seduta, vicino a una lavagna in ardesia. L’immagine è stata ritoccata in rosa con un overlay grafico arancione trasparente, con un cerchio al centro.

Socializzazione comunitaria

Anche se la maggior parte di noi ha trovato modi virtuali per mantenere un senso di connessione con i familiari e gli amici più stretti durante l'ultimo anno, i nostri "legami deboli" sono stati ampiamente compromessi. Questa cerchia esterna di conoscenti – che si tratti del portiere dell'edificio che è in confidenza con tutti o del collega di un altro reparto con cui amiamo scambiare quattro chiacchiere – è di fondamentale importanza per la salute sociale di un individuo. 4  Costruire queste relazioni è inoltre essenziale per definire e mantenere la cultura aziendale e per far sì che le persone percepiscano un senso di utilità e appartenenza. Fornendo aree che incoraggiano le persone a interagire con le loro reti estese, l'ufficio può contribuire a ristabilire queste connessioni.

Persone in riunione attorno a un tavolo riunione rettangolare, ad altezza seduta, mentre una donna in piedi disegna su una lavagna. L’immagine è stata ritoccata in blu con un overlay grafico verde trasparente, con un cerchio al centro.

Collaborazione dei team

Nel modello dominante di progettazione dell'ambiente di lavoro, le postazioni individuali sono "di proprietà" o assegnate, mentre gli spazi per le attività di gruppo sono condivisi. Ma le organizzazioni che desiderano stimolare la socializzazione spontanea e la collaborazione collettiva devono invertire questo approccio a favore di un modello maggiormente basato sulla "vicinanza". In questo modello, lo spazio destinato ai team è "di proprietà", mentre gli spazi individuali sono condivisi al suo interno. Quando gli ambienti di lavoro praticano il "neighborhooding" in questo modo, possono favorire la collaborazione a lungo termine, mentre creano opportunità per quelle interazioni improvvisate che non possono essere pianificate in videoconferenza.

Una donna è seduta su una seduta About A Hay in un angolo OE1 verde, con una parete Agile OE1 grigia con scaffali in primo piano. L’immagine è stata ritoccata in rosa con un overlay grafico giallo trasparente, con un cerchio al centro.

Enfasi sulla persona

Lo scorso anno ha messo a dura prova le nostre abitazioni in diversi modi, con le camere per gli ospiti trasformate in aule scolastiche, in palestre, in uffici o in tutte queste cose insieme. Ma per quelli di noi che non avevano una stanza libera a disposizione, la presenza di bambini, coinquilini o familiari ha reso difficoltoso trovare anche solo un angolino in cui lavorare e concentrarsi. Per queste persone, un ritorno all'ufficio fisico può essere un'occasione per ritrovare la concentrazione e la riflessione, in presenza della giusta configurazione degli spazi.

Collage costituito da 3 immagini su uno sfondo bianco. L’immagine in alto a sinistra mostra un uomo seduto in una seduta Social in un Public Office Landscape blu. L’immagine in basso a sinistra mostra una parete Agile OE1 grigia e un tavolo consultazioni strategiche OE1 che vengono spostati da un uomo, con sedute Lino grigie e verdi in primo piano e un tavolo condiviso OE1 nero sullo sfondo. L’immagine a destra è una illustrazione futuristica, dai colori brillanti, che rappresenta uno spazio di lavoro.

CAMBIAMENTO 3

Dalla flessibilità dello spazio all'adattabilità dell'utente

I dipendenti che tornano in ufficio porteranno nell'ambiente di lavoro nuove aspettative per quanto riguarda il controllo da parte dell'utente

La tecnologia sta rimodellando il lavoro da decenni, ma c'è voluto un virus per trasformare l'ambiente d'ufficio da un giorno all'altro. Nei primi mesi della pandemia, molte organizzazioni si sono concentrate sull'adattamento degli spazi per fornire ambienti di lavoro più sicuri e limitare la diffusione del COVID-19. Tuttavia, oggi le organizzazioni si stanno concentrando su prospettive più ampie per quanto riguarda il benessere dei dipendenti. Dal nostro punto di vista, perché questo cambiamento sia efficace, deve enfatizzare l'adattabilità in un senso più profondo.

In passato, un ambiente di lavoro era considerato "flessibile" se poteva essere riconfigurato per usi diversi da un team di manutenzione o di gestione delle strutture. Mentre le organizzazioni pianificano le proprie strategie di ritorno al lavoro, tuttavia, il potere di adattare lo spazio deve rimanere nelle mani delle persone che lavorano al suo interno.

Il cambiamento è sempre prevedibile ogni volta che un ambiente di lavoro passa dalla costruzione alla post-occupazione. Con queste premesse, per le organizzazioni non è mai stato così difficile come oggi pianificare i cambiamenti, quando i dipendenti ritorneranno da questa prolungata esperienza di lavoro a distanza. Siamo convinti che, orientando gli investimenti verso arredi e strumenti capaci di adattarsi agli spazi esistenti, sia possibile ottimizzare gli ambienti per abbracciare il cambiamento. Questo tipo di soluzioni adattabili sarà in grado di soddisfare le aspettative emergenti di autonomia, scelta e controllo da parte dell'utente.

Intuizioni chiave

Illustrazione futuristica, dai colori brillanti, che rappresenta uno spazio di lavoro contenuto in un cerchio color crema con “01” in grandi caratteri neri nell’angolo in basso a destra.

Esplorare un approccio ibrido alla strategia di gestione dell'ambiente di lavoro

Quando i dipendenti torneranno in ufficio, molti vorranno continuare a esercitare la libertà di lavorare da casa, almeno in parte. La capacità di supportare questa scelta dovrebbe essere una componente chiave di ogni strategia di gestione dell'ambiente di lavoro orientata al futuro. Le organizzazioni che abbracciano il lavoro distribuito coerentemente con la propria cultura potranno offrire ai dipendenti una solida varietà di scelte per creare esperienze di lavoro sane e positive. Le aziende possono trarre vantaggio dalla promozione di un senso di autonomia tra i dipendenti, in quanto un'esperienza equa e inclusiva è essenziale per favorire la produttività di una forza lavoro altamente diversificata.

Illustrazione futuristica, dai colori brillanti, che rappresenta uno spazio di lavoro contenuto in un cerchio color crema con “02” in grandi caratteri neri nell’angolo in basso a destra.

Riconoscere il ruolo unico dell'ufficio

L'ufficio deve dimostrare il suo valore intrinseco ai dipendenti in questa nuova era fondata sull'autonomia. A tale scopo, la progettazione dell'ufficio deve concentrarsi su quelle funzioni che non sono state supportate in modo efficace durante il prolungato periodo di lavoro da casa, stabilendo e mantenendo la cultura sociale, sostenendo attività di team di maggior durata e fornendo spazi per le attività di concentrazione durante il lavoro. In definitiva, questi cambiamenti renderanno l'ufficio più accogliente e inclusivo.

Illustrazione futuristica, dai colori brillanti, che rappresenta uno spazio di lavoro contenuto in un cerchio color crema con “03” in grandi caratteri neri nell’angolo in basso a destra.

Dotare le persone degli strumenti necessari per rimodellare gli spazi

Per continuare a essere una componente rilevante dell'esperienza di lavoro post-pandemia, l'ufficio deve andare oltre la flessibilità diventando realmente adattabile. Questa distinzione è sottile, ma fondamentale. Quando gli spazi sono flessibili, possono essere riconfigurati dal team responsabile delle strutture per supportare una vasta gamma di attività. Quando sono adattabili, offrono un certo livello di controllo individuale, incoraggiando le persone che li utilizzano a rimodellarli in base alle proprie esigenze attuali.

Rimanere al passo con i cambiamenti

Visita il nostro hub dedicato al futuro del lavoro per ulteriori approfondimenti sulle dinamiche che stanno rimodellando il lavoro.

Esplora il nostro hub

Contatta un esperto

Ti terremo aggiornato sugli aspetti che stanno rimodellando il futuro del lavoro, per aiutare la tua organizzazione a rimanere al passo con il cambiamento.

* Please fill in the required fields:

Please fill in the required fields:

     

    Fornendo la mia e-mail accetto la Politica sulla privacy e le Condizioni d'uso di Herman Miller. 

    Politica sulla privacy

    Condizioni d'uso

     

    Grazie!

    Abbiamo ricevuto con successo le tue informazioni. Dovresti sentirci presto. 

    Qualcosa non ha funzionato.

    Aggiorna la pagina e invia nuovamente le informazioni.

    Note
    1. https://www.cnn.com/2021/03/09/success/remote-work-covid-pandemic-one-year-later/index.html

    2. https://news.harvard.edu/gazette/story/2021/03/survey-reveals-what-worked-about-online-work/

    3. https://wfh.hermanmiller.com/

    4. https://www.theatlantic.com/health/archive/2021/01/pandemic-goodbye-casual-friends/617839/